Il Parlamento europeo per il rispetto dei diritti della comunità LGBTQI+

Nell’ambito delle iniziative in corso di svolgimento durante le settimane del Milano Pride, l’Ufficio di Milano del Parlamento europeo propone uno spettacolo inedito di teatro-danza, scritto e messo in scena per sensibilizzare alla promozione dei diritti delle persone LGBTQI+, dal titolo “Let me come Home – Il Parlamento europeo per i diritti LGBTQI+” e in programma
Venerdì 8 luglio
dalle ore 19.00 alle ore 19.30
in Piazza Santa Francesca Romana.

Sotto forma di incursione urbana estemporanea, i corpi del pubblico e dei passanti saranno coinvolti all’interno della performance artistica, per una riflessione collettiva sulla dimensione dello spazio, della fisicità e dei confini di una convivenza inclusiva.
La coreografia, i testi e la musica sono curati dall’Associazione Culturale B-Ped MILANO, responsabile dell’esecuzione artistica. Lo spettacolo sarà realizzato in collaborazione con la Rappresentanza a Milano della Commissione europea, e con il sostegno del Comune di Milano, del Municipio 3 di Milano e di CIG Arcigay Milano, ed il supporto tecnico di AMSA.
Contesto
In occasione della giornata internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia (il 17 maggio scorso), l’Unione europea ha ribadito il suo impegno per il rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali di tutte le persone, e per il contrasto delle discriminazioni, in particolare quelle basate sull’identità di genere e sull’orientamento sessuale, così da proteggere le comunità gay, lesbica, bisessuale, transgender e intersessuale (LGBTI).
Il Parlamento europeo si è schierato al fianco delle persone LGBTIQ+, prima condannando fermamente l’istituzione di “zone libere dall’ideologia LGBTI” in alcuni paesi europei, poi dichiarando l’Unione europea “zona di libertà”, dove a chiunque possa essere garantita la possibilità di mostrare pubblicamente l’orientamento sessuale o l’identità di genere, senza temere ritorsioni.
Per maggiori informazioni sulle attività del Parlamento europeo per la promozione dei diritti LGBTIQ+: –          Risoluzione del PE sulla discriminazione pubblica e l’odio contro le persone LGBTI, comprese le zone esenti da LGBTI (18/12/2019)
–          Servizio di ricerca del PE – I diritti delle persone LGBTI in UE (20/11/2020) (EN)
–          Risoluzione del PE che proclama l’Unione europea “Zona di libertà LGBTIQ” (11/03/2021);
–          Intergruppo del PE sui diritti LGBTI
–          Centro multimediale del PE  

Valentina PARASECOLO Coordinatrice Ufficio stampa – Parlamento europeo in Italia

Alberto D’ARGENZIO Addetto stampa – Parlamento europeo in Italia

Santina ROMEI Assistente Ufficio Stampa Parlamento europeo in Italia

Maurizio MOLINARI Relazioni Media – Parlamento europeo in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.