La Conferenza sul futuro dell’Europa è nella sua fase finale, dopo gli incontri dello scorso fine settimana sulle proposte preliminari.

In una riunione che si è tenuta il 25 e 26 marzo al Parlamento europeo di Strasburgo (con alcuni partecipanti online), la Plenaria e i nove gruppi di lavoro hanno iniziato a lavorare sulle proposte finali della Conferenza.

Le proposte preliminari, preparate dai Presidenti e dal portavoce dei cittadini con l’assistenza del Segretariato comune, sono state discusse da tutti i membri della Plenaria: cittadini, deputati europei, parlamentari nazionali, rappresentanti del Consiglio, della Commissione, delle parti sociali, della società civile e delle autorità locali e regionali. Queste proposte si basano principalmente sulle raccomandazioni dei panel dei cittadini europei e dei panel nazionali, sulle idee raccolte attraverso la piattaforma digitale multilingue, e sui contributi dei dibattiti nelle sessioni plenarie e dei gruppi di lavoro.

Nel presentare il materiale dei gruppi di lavoro del Parlamento europeo, i deputati hanno sottolineato che anche le proposte più ambiziose dei cittadini devono essere prese sul serio e si sono impegnati a difendere il prezioso lavoro svolto dai cittadini europei nel processo della Conferenza. In linea con le raccomandazioni dei cittadini, molti deputati hanno chiesto politiche europee più forti in settori come la salute, la politica estera, la gioventù, l’istruzione e la cultura. Secondo alcuni deputati, l’UE deve diventare più ambiziosa e guidare la connettività digitale, mentre altri sostengono che dovrebbe supportare le piccole e medie imprese.

Inoltre, la maggior parte dei deputati ha sottolineato che un’Unione europea più forte è in grado di affrontare più efficacemente la guerra in Ucraina. Alcuni deputati hanno definito l’invasione russa un momento di svolta per il futuro dell’Europa, mentre altri hanno fatto appello affinché l’UE sia maggiormente attrezzata contro le crisi future.

Le registrazioni video delle riunioni dei gruppi di lavoro sono disponibili sul centro multimediale del PE.

Per rivedere i dibattiti in Plenaria, cliccare sui seguenti link:

Presentazione degli eventi nazionali, contributi delle parti interessate

Economia più forte, giustizia sociale e lavoro; Gioventù, istruzione e cultura; Trasformazione digitale

Democrazia europea; Valori e diritti, Stato di diritto e sicurezza

Cambiamento climatico e ambiente; Salute

L’UE nel mondo; Migrazione

Prossime tappe

La prossima sessione plenaria è prevista l’8 e 9 aprile a Strasburgo. Nel corso della sessione, i gruppi di lavoro presenteranno le loro proposte consolidate. La plenaria dovrebbe presentare le sue proposte finali per il consenso del Comitato esecutivo alla fine di aprile, in modo che la relazione finale possa essere trasmessa ai Presidenti delle istituzioni UE il 9 maggio a Strasburgo.

Maurizio MOLINARI

Responsabile Media del Parlamento europeo in Italia

Alberto DARGENZIO

Addetto Stampa – ROMA

Valentina PARASECOLO

Addetta Stampa – MILANO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.