Lavoratori Ue

I lavoratori Ue sono oggetto di una nuova direttiva, in quanto l’Unione europea ha stabilito delle novità sulle normative che garantiscono la loro protezione da sostanze di tipo cancerogeno.

Lavoratori Ue: ecco alcune misure per proteggere tale categoria dalle sostanze cancerogene

L’Unione europea ha stabilito delle norme per i lavoratori Ue, al fine di proteggere questi ultimi dalle sostanze cancerogene. Ciò significa che tale categoria sarà maggiormente protetta da tutti i rischi che derivano da un’esposizione a tali elementi nocivi. La decisione è arrivata a dicembre 2021 ed è stata stabilita dalla Presidenza del Consiglio e dal Parlamento europeo.

La norma in questione prevede per la precisione di fissare dei limiti, in modo che ogni lavoratore sarà esposto il meno possibile a composti come l’acrilonitrile oppure a quelli formati da nichel. Tra l’altro sono anche stati stabiliti dei limiti per quanto riguarda il benzene.

Queste sostanze sono particolarmente dannose per l’uomo e proprio per questo motivo, l’Unione europea ha deciso di porre le normative in questione, ma non solo. A queste indicate infatti si aggiunge anche il fatto di rendere più esteso l’ambito presso cui saranno applicate tali direttive.

Le altre caratteristiche

Tra gli altri elementi che caratterizzano la normativa in questione vi è anche il fatto di porre dei rimedi per tutti i rischi che derivano dalla manipolazione di farmaci pericolosi. Alcuni operatori che sono infatti a contatto con tali oggetti potrebbero avere problematiche, soprattutto per quei medicinali che sono collegati all’ambito cancerogeno. Per questo, si sta decidendo anche una normativa utile per controllare al meglio le regole per manipolare tali elementi.

A tal fine si è anche posto di sottoporre i vari cittadini che lavorano con tali farmaci a opportuni corsi di formazione, per garantire la massima sicurezza. Come si è visto, azioni del genere sono di fondamentale importanza, per assicurare l’assenza di rischi salutari per tutti i lavoratori dell’Unione europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.