L’effettuazione di lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria nei condomini è da sempre un evento che crea non pochi problemi. La difficoltà di mettere d’accordo tutti i proprietari, ognuno con le sue idee e con le sue problematiche a volte anche finanziarie, rende le assemblee spesso conflittuali. In passato ogni condomino doveva farsi carico del costo relativo ai suoi millesimi ricorrendo, ove non in grado di provvedere con le sue disponibilità, a ricorrere a finanziamenti personali.

Negli ultimi anni sono intervenute delle agevolazioni fiscali volte a favorire interventi di riqualificazione degli edifici, lo sviluppo sostenibile, la tutela ambientale ed il risparmio energetico nelle varie forme ed applicazioni connesse agli immobili. La riqualificazione energetica è particolarmente conveniente per gli edifici costruiti prima degli anni ’90 e privi di un adeguato progetto integrato di efficienza energetica, sia sull’involucro che sull’impiantistica. Il 50% del parco immobiliare italiano è stato realizzato fra il 1945 e il 1980 senza particolari accorgimenti per limitarne i consumi

Gli obiettivi del credito condominio


Il prodotto Credito Condominio consente ai Condòmini di eseguire gli interventi di efficientamento energetico e di ristrutturazione di parti comuni, usufruendo di soluzioni finanziarie, appositamente predisposte per il mondo dei Condomini, che spesso necessitano di interventi obbligatori per legge e/o di assoluta urgenza per ripristinare guasti agli impianti, infiltrazioni d’acqua e rifacimenti di facciate, terrazzi, tetti, etc. Il prodotto Credito Condominio, erogato direttamente all’Ente di Gestione Condominio, consente agli Amministratori di effettuare opere di qualità con pagamenti agevolati per i Condòmini stessi. Con il risparmio energetico, le detrazioni fiscali e gli ecobonus derivanti dall’intervento di efficientamento, i singoli Condòmini possono arrivare a ripagarsi anche totalmente le rate del finanziamento al Condominio.

I numeri del mercato


Gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sono uno degli obiettivi primari delle attuali legislazioni nazionali e comunitarie. In Italia più del 40% dell’inquinamento è legato agli immobili e più del 70% degli edifici residenziali non è in regola con le stringenti norme europee in materia, destinate adentrare in vigore in via definitiva entro qualche anno.

Il tessuto abitativo italiano e formato in grandissima parte da Condomini, la maggior parte dei quali presenta esigenze di efficientamento energetico, che diventeranno obbligatorie nel giro di pochi anni.

Questi stessi edifici sopportano annualmente costi energetici talmente elevati da rendere appetibile per i proprietari l’effettuazione di quegli interventi di efficienza energetica che rappresentino un risparmio tangibile ed immediato. Il solo mercato condominiale in Italia vale € 25.000.000.000, e si stima che il risparmio energetico, sostenuto anche da incentivi statali, inciderà sulla spesa condominiale per un ulteriore importo pari a circa 10 miliardi di € all’anno per i prossimi 10 anni (stima fornita dal ISTAT e Centro Studi ANACI).

Il Finanziamento Credito Condominio


E’ un finanziamento con durata fino a120 mesi e fino a due milioni di euro a tassi assolutamente competitivi (gli interessi possono essere sostenuti in parte o totalmente dall’Impresa appaltatrice) concesso dalla Banca all’Ente di Gestione Condominio, il quale, con regolare delibera approvata in Assemblea Straordinaria dei Condòmini, autorizza l’Amministratore a richiedere e sottoscrivere il prestito per finanziare interventi di ristrutturazione, riqualificazione ed efficientamento energetico, spese di innovazioni, opere di manutenzione, riparazioni straordinarie di notevole entità, sia dell’edificio che degli impianti, e/o ricostruzione dell’immobile condominiale.

A corredo del finanziamento viene richiesta l’emissione da una primaria Compagnia assicurativa la “Polizza CPI Condominio”, che ha la finalità di salvaguardare la solvibilità degli impegni contratti verso le Banche per finanziamenti accesi dal Condominio per lavori di ristrutturazione, riqualificazione ed efficientamento energetico degli immobili.

In caso di difficoltà dovute a eventi non controllabili (decesso per infortunio, invalidità permanente totale, perdita del posto di lavoro, riduzione del reddito per il lavoratore autonomo, morosità delle rate in corso, ed altro ancora) la Polizza CPI Condominio tutela Condòmini ed Istituti di Credito, assicurando tutti i Proprietari delle singole unità per i rispettivi millesimi.

Vantaggi per il condominio


– Maggiore facilità di accesso al credito. Nessuna garanzia accessoria e/o fidejussione personale.

– Rimborso fino a 10 anni della sola quota capitale.

– Risparmio in termini di tempo e di denaro, potendo accorpare più opere in un unico intervento.

– Avvia i lavori in tempi rapidi.

– Adegua l’immobile alle normative e lo valorizza sul mercato

– Riduce il rischio di eventuali morosità solidali.

– Recupero fiscale (Ecobonus-Sismabonus)

– Speciale copertura assicurativa sulle rate da pagare non solo per sé, ma anche per tutti gli altri Condòmini.

Vantaggi per l’amministratore

– Dispone delle risorse necessarie per effettuare i lavori.

– Riduce il rischio di insolvenza all’interno dei propri Condomìni.

– Pianifica gli interventi di riqualificazione dei propri Condomìni.

– Genera vantaggi tangibili e minori disagi accorpando più lavori in un’unica soluzione.

– Può promuovere lavori che portino ad un sensibile miglioramento del comfort abitativo ed a un significativo risparmio energetico che valorizzano anche l’immobile.

Vantaggi per l’impresa che effettua i lavori

– Dispone di pagamenti certi e pianificati dal SAL.

– Non deve sottostare a stringenti rating delle Banche.

– Non utilizza linee di credito migliorando i propri bilanci aziendali.

– Elimina qualsiasi rischio di insolvenza.

– Sblocca preventivi e lavori, anche accorpandoli. – Armonizza la propria tesoreria e ha disponibilità di credito da investire per nuove commesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.